Crea sito

 

 
 

 

 
 

Idee, consigli, itinerari, foto, video e diari di viaggio... ma non solo!

Scopri tutte le aree tematiche della Gazzetta delle Highlands! Giochi on-line, musica e... gli Highlanders!!!

 

 
   
     
 

 

Terzo capitolo. Stagione 2003-2004.

 

Terzo anno di vita per l' Highlanders' Team e terzo campionato onorato fino al termine. E' la stagione più difficile per gli Immortali, il girone si dimostra subito molto difficile e ricco di squadre che possono puntare alla qualificazione alle fasi finali.

Ben 6 squadre su 10 risultano essere molto competitive: Il Game Over e l'Atletico di Montorio, La Sorgente e l'Audace di Verona, il San Gaspare Bertoni di Alpo e ovviamente gli Highlanders di Povegliano. Il campionato inizia con due vittorie che ci proiettano in testa alla classifica assieme ai Game Over e a La Sorgente, ben presto però arriva la prima sconfitta ad opera proprio de La Sorgente, la quale si impone all'Highlanders' Stadium con un sonoro 3-10.

E' la più umiliante sconfitta in tre anni di onorato servizio. Da questa incredibile debacle casalinga però gli Highlanders traggono insegnamento e riusciamo ad ottenere tre vittorie consecutive (tra cui la vittoria esterna con l'Atletico e l'emozionante derby con i Magic Team), ed un importantissimo pareggio ad Alpo che risulterà decisivo alla fine della Regular Season. Quando sembra che si sia trovata la quadratura del cerchio ecco la seconda e pesantissima sconfitta casalinga contro i Game Over per 5-12. Seguirà la vittoria nel secondo derby di Povegliano contro l'Emporium Viri ed una altra sconfitta , questa volta esterna sul campo dell'Audace, campo per noi stregato: in tre anni e contro tre squadre diverse tre sconfitte... e pensare che ci abbiamo fatto le foto per il sito!!!

Archiviata la pratica contro i Pils And Love arriviamo allo scontro diretto contro La Sorgente, altro tabù per noi Highlanders: mai una vittoria contro di loro. Stavolta però la storia cambia e giochiamo una partita perfetta che ci vede vincitori per 3-0, è la svolta, riconquistiamo il secondo posto e lo riconfermiamo anche nelle successive partite grazie soprattutto all'importantissima vittoria contro L'Atletico. Potrebbe mancare ora una sola vittoria per la qualificazione e l'occasione è propizia, ci attende infatti la trasferta contro i Desperados ai quali abbiamo sempre confezionato pacchi regalo poco graditi.

Incredibilmente ci complichiamo la vita da soli e ci presentiamo con una squadra ridotta all'osso, senza portiere e con due assoluti debuttanti ai quali va il nostro sentito ringraziamento, all'ultimo secondo i Desperados colgono il gol del pareggio che, assieme alla successiva nostra sconfitta contro il San Gaspare Bertoni, significa eliminazione. Alt! Non è mica finita qui.... l'unica nostra speranza è di imporsi sul campo dei primi in classifica forti di 12 vittorie e 2 pareggi. Cerchiamo di rimandare la partita per rientrare con qualche giocatore ma la nostra richiesta viene respinta. Non ci resta che giocarci la partita dell'anno ancora una volta con una formazione rimaneggiata e ancora senza portiere... non saremo mica pazzi vero? Alla luce anche di alcuni forfait dell'ultimo minuti siamo costretti ad operare sul mercato, vengono ingaggiati alcuni giocatorini: Pisani (chi conosce sa..), il Taba, il Pasqua e il mitico Biondo in porta... cosa ne esce? Una partita memorabile, vittoria per 9-3 e qualificazione ai quarti di finale!

Ci attende ora l'Avis Isola che ci accoglie con un pesante 9-4 nella partita di andata... risultato che lascia poche speranze di rimonta ma anche bugiardo nelle proporzioni. Il ritorno si svolge a quello che sarà poi definito il "Riazor di Povegliano", ribaltiamo clamorosamente lo svantaggio con un 13-4 che ci porta dritti dritti alle semifinali (nonostante una INFONDATA richiesta di accertamenti da parte degli avversari). Dobbiamo ora affrontare i Speriensa, dopo pochi minuti dall'inizio del secondo tempo siamo sotto di 5 gol... ancora... no non può andare così... ed ecco che miracolosamente avviene un black-out elettrico, partita annullata!!! Il miracolo però non si ripete a Povegliano, usciamo sconfitti per 2-7, ancora una volta 5 gol da rimontare.

Stavolta l'impresa sembra però essere più ardua e affrontiamo il return-match probabilmente con poca convinzione, sicuramente con assenze pesanti e forse non del tutto giustificate... riusciamo tuttavia a sfoderare una partita con in fiocchi e portiamo a casa la vittoria, 4-8.

Una vittoria comunque amara che per un solo gol non ci permette di andare ai supplementari e giocarci la qualificazione alla finale. E' stata la stagione delle contraddizioni per noi Highlanders: l'anno che più ci ha visti in difficoltà, l'anno delle numerose assenze, delle più umilianti sconfitte è stato anche l'anno che ci ha premiato con il miglior risultato, e l'anno che ha sfatato alcuni tabù: la vittoria contro La Sorgente ma soprattutto le vittorie anche nelle fasi eliminatorie, sempre avare di successi negli anni precedenti.

God Bless You.

 

Torna al menù principale

 

 

 

 

 

 

 

Webmaster Koeman (2013)